venerdì 5 agosto 2022

L'amore nuoce gravemente alla salute di Denise Aronica




Autore: Denise Aronica

Editore : ‎Independently published

Pagine : 232

Sinossi

Gaia, ventisei anni, un monolocale sottosopra, il sorriso contagioso e la risposta sempre pronta, è convinta che la sfortuna sia una questione di punti di vista. Poco importa che il suo fidanzato storico l'abbia lasciata o che non riesca mai a ottenere gli impieghi per cui fa domanda per via della sua inesperienza. Tra un corso di aggiornamento e un'infinita serie di colloqui, passa i suoi fine settimana facendo la barista in un pub nel cuore di Firenze e per arrotondare si dedica alla più insolita delle attività: il riordino degli spazi altrui.
Nonostante la sua vita non stia andando proprio come aveva progettato, Gaia è convinta di potercela fare e piangersi addosso è la cosa che le piace meno al mondo, ma quando i suoi vecchi compagni di liceo la invitano a cena per una rimpatriata, sente il bisogno di correre ai ripari. Per una sera soltanto reciterà la parte della Dottoressa Gaia Borlotti, laureata con lode e assistente personale del dirigente di un’azienda fiorentina di spicco.
Jacopo Casadei, il ragazzo bello e impossibile che un tempo era il più ambito della classe e dell’intera scuola, invece non ha nessun bisogno di fingere. Grazie alla prestigiosa laurea ottenuta alla Bocconi, ricopre una posizione davvero invidiabile, abita in centro e guida un'auto che farebbe gola a chiunque.
Dopo un incontro molto ravvicinato quasi finito in tragedia, sarà proprio Jacopo che Gaia si troverà di fronte, pronto a esaminarla nel giorno del colloquio più importante della sua vita.

Recensione 

Gaia ha ventisei anni, un lavoro in un bar che non la soddisfa, un lavoretto di riordino per arrotondare ma non è soddisfatta della sua vita, vorrebbe essere laureata e con un bell'impiego in qualche azienda prestigiosa. Per questo quando le tocca andare ad una cena con i suoi ex compagni di classe delle superiori racconta un sacco di frottole sulla sua vita. Proprio a questa riunione si ritroverà un po' alticcia a tu per tu con Jacopo, il più bello della classe. All'inizio ho fatto un po' fatica ad entrare in sintonia con questa storia nonostante lo stile dell'autrice sia molto scorrevole, Gaia non mi piaceva particolarmente, tutte quelle fandonie sulla sua vita mi davano un po' fastidio, soprattutto perché Gaia non ha potuto studiare per una nobile causa, aiutare a sorellina malata e i suoi genitori che aveva problemi economici. Poi con il procedere della storia il personaggio di Gaia si va maggiormente delineando e ho imparato ad apprezzarla di più. Ho trovato molto carino anche il personaggio di Jacopo anche se la sua caratterizzazione nella prima parte del libro, dove abbiamo solo il punto di vista di Gaia non è molto sviluppata, forse mi sarebbe piaciuto avere il doppio punto di vista in questa storia. Le descrizioni dei personaggi sono ben fatte e rendo bene l'idea, è facile immaginarsi i personaggi principali man mano che li incontriamo anche se quelli secondari rimangono un pochino meno chiari. Il finale poi mi è piaciuto molto, è stato molto carino e perfetto considerato il titolo del romanzo. Una storia leggera e divertente che tocca qualche tema impegnativo ma senza troppi approfondimenti, ideale sotto l'ombrellone. 

sabato 30 luglio 2022

Un colpo all'altezza del cuore di Margherita Oggero







Editore : Mondadori 

Pagine : 319

Sinossi 

A Torino, quella mattina, fa un freddo cane e c'è aria di neve. Mentre sta andando a scuola, senza quasi aver tempo di capire cosa accade, la prof Camilla Baudino si ritrova testimone di un brutale regolamento di conti: all'incrocio tra due centralissime vie della città una moto si affianca a un'auto e con un colpo di pistola il centauro uccide il conducente della macchina, per poi sparire nel traffico. Pochi minuti dopo, ad accorrere sulla scena del delitto per dirigere le indagini arriva l'unico poliziotto da cui Camilla avrebbe desiderato tenersi alla larga: il commissario Gaetano Berardi. Sono trascorsi quasi tre anni da quando Gaetano e Camilla si sono incontrati l'ultima volta, ma il tempo - che a lui ha regalato qualche affascinante ruga in più, mentre a lei la pungente inquietudine per un matrimonio un po' appannato e le scaramucce con una figlia nella piena adolescenza - sembra non aver sopito del tutto un'attrazione pericolosamente vicina a trasformarsi in amore. Poche ore più tardi, anche la giornata della giovane dottoressa Francesca Gariglio è destinata a prendere una piega inusuale. La polizia rinviene il cadavere di un pensionato, massacrato con una spranga: è un suo ex paziente, uno dei tanti di cui Francesca si prende cura lavorando nelle corsie dell'ospedale di Chivasso, cittadina che fino a quel momento aveva ritenuto sin troppo tranquilla...

 Recensione

Non avevo mai letto nulla di questa autrice italiana e devo dire che non mi è dispiaciuta per nulla, ha uno stile molto scorrevole e immediato. Le descrizioni dei luoghi sono ben fatte senza essere eccessive, i luoghi di cui parla in questo libro mi sono ben presenti dato che ci abito. La storia infatti è un alternanza tra Torino e Chivasso, una cittadina a pochi chilometri dal capoluogo, in più di un passaggio ho riconosciuto i luoghi nominati strappando i un sorriso. Le protagoniste di questa storia sono Francesca, una dottoressa che lavora presso l'ospedale di Chivasso e Camilla una professoressa di Torino, le due donne sono amiche di lunga data e il giallo che si dipana in queste pagine le lega ancora di più. Camilla infatti assiste ad un omicidio per sparatoria mentre Francesca soccorre una donna investita sotto i suoi occhi. Questi due delitti apparentemente slegati tra loro portano però le due donne davanti alle forze dell'ordine e a due affascinanti commissari. Ho trovato la storia molto scorrevole anche se devo ammettere che ho fatto fatica in alcuni passaggi a non fare confusione tra la polizia di Torino e i carabinieri di Chivasso con le loro indagini. Perché se le due protagoniste sono ben caratterizzate, veniamo infatti a conoscenza delle loro vite private con tutti i problemi familiari che ne conseguono, una con un matrimonio in crisi e una figlia adolescente che la fa impazzire e l'altra con un fidanzato lontano e assente, lo stesso non si può dire dei vari personaggi che fanno parte delle forze dell'ordine. In alcuni passaggi non mi ricordavo più quale commissario fosse a Torino e quale a Chivasso. Anche il finale così intrecciato l'ho trovato un po' forzato, troppe casualità che si intrecciano. Nel complesso comunque una storia carina, senza troppe pretese a di facile lettura, due moderne Miss Marple ideali da scoprire sotto l'ombrellone per chi ama questo genere. 

domenica 24 luglio 2022

Con un poco di zucchero di Chiara Parenti



Autore. Chiara Parenti

Editore: Rizzoli

Pagine: 144

Sinossi

A trent'anni suonati Matteo Gallo, aspirante scrittore senza soldi e senza speranze, è costretto a vivere con la sorella Beatrice e "loro", Rachele e Gabriele, i due scatenatissimi nipotini. Nessuna delle tate finora ingaggiate è riuscita a domarli. Ma ecco che, come per magia, un pomeriggio di fine settembre, un forte vento che spazza le nubi dal cielo porta tata Katie. Beatrice e i suoi bambini restano subito incantati da questa ragazza inglese un po' stravagante e scombinata, che fa yoga, mangia verdure, va pazza per i dolci... e che con le sue storie fantastiche e i suoi giochi incredibili è in grado di cancellare l'amaro della vita. Matteo invece cercherà (o crederà) di sottrarsi al suo influsso: ma sarà tutto inutile, perché Katie compirà su di lui la magia più grande. Quella dell'amore. Dall'autrice del romanzo rivelazione dell'estate 2014 "Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)" una nuova, divertente e supercalifragilistichespiralidosa storia d'amore, che fa rivivere il mito di Mary Poppins. Mood: Ironico - YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d'animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.

Recensione

Il protagonista di questo romanzo è Teo, un giovane scrittore in piena crisi esistenziale. Ha da poco perso la fidanzata, il lavoro, l'appartamento e si è trovato costretto ad andare vivere a casa di sua sorella con i due nipotini. La sequela di sfighe che l'hanno colpito l'hanno anche spinto a chiudersi in se stesso, a vedere tutto nero, gli sembra che tutto il suo mondo sia un disastro che la sua vita sia un fallimento e anche nelle persone che lo circondano vede solo i difetti. Proprio per questo motivo quando arriva a casa loro la frizzante e zuccherosa tata Katie Teo non riesce proprio a sopportarla, tutta quella felicità gli sembra folle ed eccessiva, finché una rivelazione cambia tutto. Teo è un vero disastro, non solo vede tutto nero ma non sopporta niente e nessuno, mi ha fatto morire dal ridere il modo in cui descrive i suoi nipoti chiamandoli Hobbit e la Tata ,come se fosse un pazza, soprannominandola Psyco Nany , cosa che non si discosterebbe poi tantissimo dalla verità visto il modo in cui scrive sul suo blog se non fosse che nel suo passato nasconde molto di più di quello che lascia trasparire. Questo romanzo benché sia di pochissime pagine mi è piaciuto tantissimo, adoro lo stile di questa autrice, il modo in cui rende vivi i suoi personaggi in marniera così precisa da sembrare reali ma senza mai esagerare con le descrizioni. Teo racconta la sua storia in prima persona rivolgendosi direttamente al lettore come se stesse parlando con degli amici, ho trovato questo espediente letterario veramente carinissimo. Inoltre il romanzo è interamente infarcito di battute e citazioni tratte da libri, serie tv e film che mandano in brodo di giuggiole ogni nerd che si rispetti. 

e come direbbe tata Katie ...buona serata e cincillà a tutti!

giovedì 21 luglio 2022

Carve the Mark, il destino divide di Veronica Roth



Autore: Veronica Roth

Editore :Mondadori 

Pagine :383

Sinossi 

Non ci si può opporre al proprio fato. Sarebbe sciocco, oltre che inutile, perché non si può andare contro qualcosa di inevitabile. Lo sanno bene Akos Kereseth e Cyra Noavek, eppure, fin dal momento in cui è stato reso pubblico il loro, di fato, si trovano in bilico tra l'accettazione del proprio destino e il desiderio di tentare l'impossibile e cambiarlo. Akos non ha potuto fare a meno di innamorarsi perdutamente di Cyra, nonostante il suo fato preveda che lui morirà proprio al servizio della famiglia Noavek. E quando il padre di lei, Lazmet - un tiranno spietato e senz'anima che tutti avevano creduto morto -, torna alla ribalta reclamando per sé il trono degli shotet, il ragazzo si convince che la sua fine è ormai vicina. Nel momento in cui Lazmet innesca la tanto temuta guerra tra thuvhesiti e shotet, i due ragazzi sanno di non avere scelta, devono cercare di fermarlo in tutti i modi possibili. Anche se per Cyra questo potrebbe significare togliere la vita a suo padre, e per Akos perdere la propria. In un colpo di scena sbalorditivo, i due scopriranno quanto il fato che guida le loro vite possa sorprenderli in modi assolutamente inaspettati.


Recensione 

Volume conclusivo della serie dei predestinati, Cyra e Akos sono sopravvissuti e sono riusciti a fuggire portandosi dietro Ryzek e quel che rimane di Eijeh dopo ciò che ha fatto Ryzek mescolando i loro ricordi. In questo secondo volume abbiamo anche il punto di vista di Cisi, la sorella di Akos, devo dire che queste parti non mi sono piaciute molto, aggiungono sicuramente dettagli alla trama ma non le ho trovate particolarmente coinvolgenti. Il dono corrente di Cisi è utile quanto terribile, infatti le impedisce di creare in alcun modo disagio nel suo prossimo, al punto da non poter aprire bocca per dire ciò che pensa, cosa che ho trovato terribile. Ho di nuovo apprezzato i punti di vista di Akos e Cyra, così diversi ma entrambi interessanti e coinvolgenti. Avrei amato moltissimo questo libro se non fosse stato per le interruzioni dovute dal POV di Cisi. Entrambi hanno un passato tormentato e un futuro incasinato ma hanno un cuore limpido e grande. Adoro Cyra con i suoi modi bruschi, il suo dono corrente è terribile e potente tanto che neppure lei ne ha un idea. Anche l'apporto di Eijeh /Rizek non è male, molto inquietante ma interessante. Verso il finale l'autrice ci presenta un paio di sorprese non da poco, è stata brava a ideare il tutto, non l'avrei mai immaginato. Un finale degno di questa duologia, ho finalmente fatto pace con questa autrice. 

domenica 17 luglio 2022

Stend by me di Bianca Marconero




Editore : Independently published

Pagine : 430

Sinossi :

«Non so se tu sia bipolare o solo bugiarda ma quello di prima non era un bacio. Era un evento cosmico per cui bisognava essere in due. Uno da solo non ce la fa a dare un bacio così » 

Gregorio ha tutto quello che gli altri vorrebbero: amici, denaro e talento nel basket. Trascorre le estati collezionando ragazze, ma finisce per rimettersi sempre con Carolina, la sua fidanzata storica, non appena si avvicina il Natale.Non ha desideri a parte uno: vendicarsi di Arianna, la figlia del custode.Arianna non ha niente di ciò che gli altri vorrebbero. È quasi invisibile, ha un’unica amica e un padre spesso oggetto di commenti feroci. Arianna vuole diplomarsi e trasferirsi negli Stati Uniti per frequentare il college dei suoi sogni.Ha molti desideri e una speranza: sopravvivere alla vendetta di Gregorio.E magari scoprire perché è tanto arrabbiato con lei.Eppure, tra una partita di basket e una corsa in moto, tra compiti in classe e feste in piscina, qualcosa nei loro sguardi comincia a cambiare. E se è vero che fuggire da quelle occhiate può sembrare doloroso, fermarsi e ricambiare rischia di essere straziante.Perché Arianna ha un ragazzo in California.Perché Gregorio ha già deciso di tornare con Carolina, entro Natale.Perché, quando entrano in gioco i sentimenti, si può solo sperare di non soffrire troppo.Una storia di amicizie che sfidano tutto, di abbracci rubati, di baci impressi sul cuore e di un odio dichiarato che però assomiglia tantissimo all’amore.

Recensione 

Arianna è intelligente e studiosa, ha un padre autistico e non ha più la mamma, ha una vita sociale ai minimi storici, vuole diventare medico e studiare ad Harvard. Per questo motivo è riuscita ad ottenere di studiare un anno in un college americano. Gregorio è il ricco e viziato figlio del datore di lavoro del padre di Arianna, si sente invincibile e superiore, non sopporta che nulla cambi nella sua vita perfetta. Nessuno deve permettersi di modificare nulla attorno a lui, men che meno Arianna. Per questo in più di un occasione, prima e dopo la sua permanenza in America, la ragazza si ritrova vittima delle angherie di Gregorio e dei suoi amici. La buttano in piscina, le rompono il telefono, le mettono i libri nel water, le danneggiano lo zaino tutto per vendetta, una assurda smania di potere. Perché loro sono giovani, belli e ricchi e nessuno ha mai detto loro che no, non si può avere tutto nella vita, che le persone non sono a loro disposizione. Inizialmente Arianna soccombe alle angherie, giorno dopo giorno, in silenzio e solitudine finché non raggiunge un punto di rottura che cambia tutto. Ho amato ogni pagina di questa storia, Arianna e Gregorio mi hanno coinvolta moltissimo, sono stata sveglia la notte per leggere ancora un altra pagina. Questa autrice come sempre fa nei suoi romanzi riesce a rendere veri e vibranti tutti i suoi personaggi, a coinvolgere il lettore e a strappare sorrisi e lacrime. Perché le sue storie vanno sempre a toccare nervi scoperti, a lasciarti in ansia per i personaggi e le loro avventure fino all'ultima pagina. Una piccola critica però la devo fare, nonostante io abbia amato moltissimo questa storia ho tremato per il messaggio che può passare alle più giovani. Perché è vero che Gregorio cambia e migliora ma nelle prime pagine si comporta in maniera orribile, imperdonabile. E so che in ogni donna si nasconde una crocerossina e che è il sogno di molte quello di redimere il bad boy dal cuore buono ma nella realtà difficilmente accade e spesso ci si ritrova con la vita rovinata. Per questo dico leggete questo romanzo e vi rate per ogni parola 

venerdì 15 luglio 2022

Un estate al mare di Bianca Marconero




Editore : Independently published

Pagine : 153

Sinossi

La felicità non è ancora abbastanza.

Niente può andare storto, quando si è al mare con i propri figli per godersi un’estate indimenticabile in Versilia. O almeno questo è ciò che spera Brando Serristori, perfettamente a suo agio nei panni del padre di famiglia. Ma il contrattempo è sempre dietro l’angolo e le giornate sono movimentate da vicine di ombrellone intraprendenti, amici ansiosi e quattro figli molto diversi tra loro, alle prese con una marea di problemi. Jacopo, il maggiore, abbandonati i mattoncini della lego, è diventato la razionalità fatta persona: analizza, programma e decide ogni dettaglio, perfino la persona di cui ha deciso di innamorarsi, mentre Niccolò, a innamorarsi, non ci pensa proprio, tira i pugni al sacco e corre dietro alle ragazze. Ma non capisce perché Cecilia, la sua amica d'infanzia, ora non si comporti più come faceva prima.

E mentre Brando cerca di stare in equilibrio sulle onde della vita quotidiana, un milionario ormeggia il suo yacht al largo della spiaggia di Forte dei Marmi, e invita Agnese a cenare con lui...

Perché i Serristori hanno solo tre cose in comune: l’amore per la famiglia, il cuore e la stessa identica capacità di incasinarsi la vita.


Recensione 

Poche pagine ma come sempre intense e incasinate, perché la Marconero mira a strapparti il cuore e se con Jacopo non ci riesce con Nicolò sono di nuovo dolori, perché lui è tutto suo padre, testa calda e cuore grande. Nico ha problemi di apprendimento e difficoltà a mantenere l'attenzione, è tutto istinto e senso di inferiorità davanti ad una famiglia piena di talenti come la sua. Agnese è una pittrice quotata, Brando un cantante di successo e ora anche un menager, Filippo è un pianista eccezionale, Jacopo è fatto di ghiaccio, ordine e dedizione, impossibile competere. Nico è cresciuto vicino a Cecilia ma ora le cose stanno cambiando per entrambi e trovare un nuovo equilibrio non è facile. Jacopo al contrario sta programmando il suo futuro in ogni minimo dettaglio perché lui vive di ordine e precisione, nulla può essere diverso da ciò che lui decide. Tanto mi piace Nico tanto mi disturba Jacopo che assomiglia ad Agnese. A disturbare la sua vita perfetta però è in arrivo una bella perturbazione e questo mi fa ben sperare per il romanzo che uscirà a breve proprio dedicato a lui. Una novella intensa e coinvolgente, perfetta per chi ama questa serie e i suoi protagonisti. 

giovedì 14 luglio 2022

Tutta colpa della gelosia di Cassandra Rocca





Autore: Cassandra Rocca

Editore : Newton Compton

Pagine : 86

Sinossi

Far innamorare una donna è difficile, ma è subito dopo che iniziano i veri problemi. O almeno è ciò che pensa Eric Morgan, ancora incredulo all'idea di aver finalmente conquistato il cuore della donna dei suoi sogni. La sua storia con Zoe Mathison è appena cominciata e lo rende felice, ma la prorompente bellezza della sua ragazza continua ad attirare l'attenzione degli altri, mettendolo in crisi. Non è sicuro di riuscire a mantenere vivo l'interesse di una donna abituata a uomini ben più audaci di lui e, durante la loro prima uscita ufficiale come coppia, la gelosia prenderà ben presto il sopravvento, rischiando di rovinare tutto.
Perché quando si trova finalmente l'anima gemella la paura di perderla riesce quasi a oscurare la felicità?


Recensione :

Proseguono le avventure di Zoe, Eric, Liberty e Clover. I primi due sono finalmente riusciti a stare insieme e ora devono affrontare i primi problemi di coppia, insicuro lui, inesperta nelle relazioni serie lei sbatteranno il naso nel loro primo vero bisticcio. Nonostante si tratti di pochissime pagine mi è piaciuto poter incontrare di nuovo i personaggi che ho apprezzato nei libri precedenti. La storia è semplice e il finale scontato ma comunque piacevole,difficile farne una recensione senza fare spoiler. I personaggi essendo già stati presentati in altri libri hanno una loro caratterizzazione e l'autrice riesce a creare l'ambientazione con poche descrizioni ma molto accurate. Io l'ho ascoltato su audible e mi ha tenuto buona compagnia per un oretta.